ISTITUZIONE NUOVE POSIZIONI ORGANIZZATIVE SOLO NEI LIMITI DI SPESA DEL SALARIO ACCESSORIO – CORTE DEI CONTI LOMBARDIA DELIBERA N. 145/2016

La Sezione regionale di controllo per la Regione Lombardia – a fronte di due quesiti relativi alla possibilità di “incrementare” ex post il “fondo posizioni organizzative” rispetto all’importo complessivo dell’anno 2015, al fine di includere la retribuzione di posizione e di risultato relativa ad una figura di alta professionalità di nuova istituzione – ha dichiarato l’inammissibilità delle questioni poste in riferimento alla disciplina del fondo contenuta nei C.C.N.L. e, sulla base dell’art. 1, comma 236, della legge n. 208 del 2015, ha escluso tale possibilità.

Link al documento: https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=1862-20/05/2016-SRCLOM

ANCHE GLI INCARICHI DIRIGENZIALI A TERMINE NEI LIMITI DI SPESA FLESSIBILE DEL PERSONALE – CORTE DEI CONTI SEZIONE AUTONOMIE DELIBERA N. 14/2016

Art. 110, comma 1, d.lgs. n. 267/2000 (T.U.E.L.) – Computabilità degli incarichi dirigenziali conferiti nel tetto di spesa stabilito dall’articolo 9, comma 28, del d.l. 31 maggio 2010, n. 78. La Sezione delle autonomie della Corte dei conti sulla questione di massima rimessa dalla Sezione regionale di controllo per la Lombardia con deliberazione n. 41/2016/QMIG, pronuncia il seguente principio di diritto: “Le spese riferite agli incarichi dirigenziali conferiti ex art. 110, primo comma, del decreto legislativo n. 267 del 2000 devono essere computate ai fini del rispetto del limite di cui all’art. 9, comma 28, del decreto legge n. 78 del 2010, convertito con modificazioni dalla legge n. 122 del 2010”.

Link al documento: https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=1638-04/05/2016-SEZAUT

AI CONSORZI DI ENTI PUBBLICI SI APPLICANO LE REGOLE SUL PERSONALE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE – CORTE DEI CONTI LOMBARDIA DELIBERA N. 149/2016

Il Consorzio Villa Reale e Parco di Monza soggiace ai parametri previsti dal D.L. 78/2010 convertito dalla Legge 122/2010, nonché a quanto disposto dalla legge di stabilità 2015 in riferimento all’assunzione di personale, anche a tempo determinato e con contratto di lavoro flessibile, con ulteriore obbligo di attivare le procedure di mobilità ricollocando il personale proveniente dagli enti di vasta area.

Link al documento: https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=1884-24/05/2016-SRCLOM