SCAVALCO IN ECCEDENZA SOLO PER ENTI CON POPOLAZIONE INFERIORE A 5.000 ABITANTI – CORTE DEI CONTI UMBRIA DELIBERA N. 129/2020

Comune di Narni – In risposta al quesito posto, secondo la Sezione l’art. 1, comma 124 della legge 30 dicembre 2018, n. 145 e l’art. 1, comma 557 della legge n. 311 del 2004, concretizzano distinte previsioni normative e, pertanto, non può essere ritenuto conforme a legge, per i Comuni con popolazione non inferiore ai cinquemila abitanti, servirsi dell’attività lavorativa svolta da dipendenti di altre amministrazioni locali, ai sensi e nei termini indicati dall’art. 1, comma 557 della legge 30 dicembre 2004, n. 311.

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCUMB/129/2020/PAR

Gli incentivi per funzioni tecniche possono essere riconosciuti, in un appalto di servizi concluso mediante adesione a convenzione quadro stipulata da un soggetto aggregatore, laddove sia stato nominato il direttore dell’esecuzione e purché ricorra quella particolare complessità – Corte dei Conti Emilia Romagna delibera n. 120/2020

120/2020 / PARAttività consultiva art. 7 co. 8 legge 131 / 2003Comune di Bentivoglio (BO) Richiesta di parere riguardante gli incentivi per funzioni tecniche disciplinati dall’art. 113 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50. La Sezione enuncia i seguenti principi: – gli incentivi per funzioni tecniche disciplinati dall’art. 113 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50 possono essere riconosciuti al personale dipendente dell’Amministrazione che abbia svolto funzioni tecniche nella fase di esecuzione di un appalto di servizi concluso mediante adesione a convenzione quadro stipulata da un soggetto aggregatore, laddove sia stato nominato il direttore dell’esecuzione e purché ricorra quella particolare complessità che deve caratterizzare l’attività incentivabile, la cui occorrenza in concreto va verificata dall’Amministrazione; – le funzioni tecniche svolte nella fase di esecuzione di un appalto di servizi, concluso mediante adesione a convenzione quadro stipulata da un soggetto aggregatore, non sono incentivabili qualora la pubblicazione del bando di gara da parte del soggetto aggregatore sia avvenuta antecedentemente all’entrata in vigore del d.lgs. n. 50/2016.

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCERO/120/2020/PAR