Decreto legislativo 27 giugno 2022, n. 104 di attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione europea – Ministero del Lavoro circolare n. 19/2022

Decreto legislativo 27 giugno 2022, n. 104 di attuazione della direttiva (UE) 2019/1152 del Parlamento europeo e del Consiglio del 20 giugno 2019, relativa a condizioni di lavoro trasparenti e prevedibili nell’Unione europea - Ministero del Lavoro circolare n. 19/2022

PROPOSTA DI LINEE GUIDA SULL’ACCESSO ALLA DIRIGENZA PUBBLICA – SCUOLA NAZIONALE DELL’AMMINISTRAZIONE 12.09.2022

PROPOSTA DI LINEE GUIDA SULL’ACCESSO ALLA DIRIGENZA PUBBLICA -  SCUOLA NAZIONALE DELL'AMMINISTRAZIONE 12.09.2022

Intesa sullo schema di decreto del Ministro per la pubblica amministrazione concernente
l’adozione di linee guida per l’accesso alla dirigenza pubblica, ai sensi dell’articolo 3, comma 6, del
decreto-legge n. 80 del 2022, convertito, con modificazioni, dalla legge 6 agosto 2021, n. 113.

Intesa sul Portale unico per il reclutamento (INPA) – Documento della Conferenza delle Regioni, dell’Anci e dell’Upi del 14 settembre e bozza di Decreto Ministeriale

Intesa sul Portale unico per il reclutamento (INPA) - Documento della Conferenza delle Regioni, dell'Anci e dell'Upi del 14 settembre

Nell’ultima riunione della Conferenza Unificata (che si è tenuta il 14 settembre) è stata espressa l’intesa sul decreto relativo alle modalità di utilizzo del portale unico del reclutamento da parte delle autonomie locali. Il provvedimento estenderebbe per taluni aspetti la disciplina (di cui all’art. 35-ter d.lgs. 165/2001) prevista per le amministrazioni centrali agli enti territoriali, in relazione alle modalità di utilizzo del Portale unico del reclutamento. Per questo motivo la Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, l’ANCI e l’UPI – con un documento congiunto inviato al Governo – pur esprimendo l’intesa – ritengono che “debba rimanere autonoma, per ogni ente territoriale, l’impostazione del back office delle procedure concorsuali a fronte di un front office comune e che occorre garantire l’integrazione e l’interoperabilità del Portale unico con i singoli sistemi regionali e locali esistenti, anche nel rispetto dell’autonomia organizzativa di Regioni e delle Province autonome, Comuni, Province e Città metropolitane, costituzionalmente garantita”.

Continua a leggere