E’ POSSIBILE RICALCOLARE IL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO SE E’ POSSIBILE COMPROVARE ESATTAMENTE L’ERRORE DI CALCOLO CHE HA PORTATO ALLA SOTTOSTIMA – CORTE DEI CONTI DELL’EMILIA ROMAGNA DELIBERA N. 37/2021

E' POSSIBILE RICALCOLARE IL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO SE E' POSSIBILE COMPROVARE ESATTAMENTE L'ERRORE DI CALCOLO CHE HA PORTATO ALLA SOTTOSTIMA - CORTE DEI CONTI DELL'EMILIA ROMAGNA DELIBERA N. 37/2021

Il Sindaco del Comune di Piacenza rivolge una richiesta di parere ai sensi dell’art. 7, comma 8, della legge 131 del 2003 sulla possibilità di recuperare un favore dei dipendenti risorse stabili del Fondo risorse decentrate per il trattamento accessorio, erroneamente sottostimate nell’arco di un ventennio, e in subordine sulla possibilità di procedere alla corretta quantificazione del Fondo risorse decentrate per attività in corso, con conseguente rimodulazione del limite previsto dall’art. 23, comma 2, del D.lgs. 25 maggio 2017, n. 75. Dichiarato oggettivamente inammissibile il quesito svolto in via principale per l’interferenza che sulla questione dell’attività consultiva della Corte verrebbe ad avere con la funzione di altro ordine giurisdizionale, la Sezione, sul quesito svolto in subordine, ritiene ragionevole che l’Ente,

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCERO/37/2021/PAR

L’APPLICABILITA’ DELL’ART. 11-BIS C. 2 DEL DL 135/2018 CONVERTITO NELLA L. 12/2019 ERA LIMITATA ALLA FASE TRANSITORIA DI UN ANNO DELL’ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO CCNL 2018 – CORTE DEI CONTI TOSCANA DELIBERA N. 01/2021

L'APPLICABILITA' DELL'ART. 11-BIS C. 2 DEL DL 135/2018 CONVERTITO NELLA L. 12/2019 ERA LIMITATA ALLA FASE TRANSITORIA DI UN ANNO DELL'ENTRATA IN VIGORE DEL NUOVO CCNL 2018 - CORTE DEI CONTI TOSCANA DELIBERA N. 01/2021

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCTOS/1/2021/PAR

E’ POSSIBILE UTILIZZARE LE RISORSE TRASFERITE DA ALTRO ENTE PER L’INCENTIVAZIONE DEL PERSONALE FUORI DAL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO – CORTE DEI CONTI EMILIA-ROMAGNA DELIBERA N. 2/2021

La richiesta di parere avanzata dalla Regione Emilia-Romagna riguarda la possibilità di utilizzare le risorse finanziarie assegnate dall’AGCOM al Corecom, delegato all’esercizio di talune funzioni, per incentivare la produttività del personale regionale dedicata all’espletamento di dette attività, nonché per istituire una posizione organizzativa per lo svolgimento di una specifica attività delegata. La Regione chiede altresì se è possibile erogare tali incentivi oltre i limiti quantitativi previsti dall’articolo 23, comma 2, d.lgs. n. 75 / 2017.Con riferimento al primo dei quesiti posti dalla Regione, questa Sezione non ritiene di discostarsi dai principi invocati dalla Sezione delle autonomie nella deliberazione n. 23/2017 / QMIG confermando le condizioni ivi richiamate (la copertura totale dell’importo erogato al personale regionale a titolo di trattamento accessorio per le funzioni delegate, la verifica della capienza, un preventivo ea consuntivo, delle risorse dell’AGCOM per l’integrale copertura delle spese da sostenere tanto per le funzioni delegate quanto per l’erogazione degli accessori emolumenti, il mantenimento dell’originario vincolo di destinazione varie declinazioni del trattamento accessorio previste dal CCNL). Per quanto riguarda la posizione organizzativa, deve essere istituita per l’espletamento di funzioni delegate, la sua durata deve essere correlata al perdurare della delega e dei finanziamenti corrisposti dall’Autorità.Per quanto riguarda il secondo quesito, la Sezione, in linea con l’orientamento della Sezione delle autonomie (in particolare, deliberazioni n. 20/2017 / QMIG e n. 23/2017 / QMIG) ha ribadito il principio secondo il quale è ammesso il superamento del limite di spesa di cui all ‘ arte. 23, comma 2, d.lgs. 75/2017, alle condizioni richiamate dalla citata giurisprudenza della Corte dei conti, in quanto trattasi di “spese etero-finanziate” che, in quanto tali, non sono poste a carico del bilancio dell’ente e non producono, pertanto, alcun impatto sui equilibri.

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCERO/2/2021/PAR