RIPRISTINATE LE FACOLTA’ ASSUNZIONALI – NOTA DEL DIPARTIMENTO DELLA FUNZIONE PUBBLICA

assunzioni e mobilità

Dai dati acquisiti sul Portale della mobilità, in relazione alla assenza o all’esiguo numero di personale in soprannumero degli enti di area vasta da ricollocare dopo le assegnazione della fase 1, ai sensi dell’art. 1, comma 234, della 208/2015, sono ripristinate le facoltà di assunzione e le procedure di mobilità delle Regioni Emilia Romagna, Lazio, Marche e Veneto  e degli enti locali che insistono sul loro territorio.

Per gli enti locali delle regioni Molise e Puglia sono ripristinate esclusivamente le facoltà di assunzione e le procedure di mobilità previste dalla normativa vigente per il personale della Polizia municipale. Restano fermi gli sblocchi di polizia municipale già adottati per le Regioni Basilicata, Emilia Romagna, Marche, Lazio, Piemonte e Veneto di cui allanota n. 10669 del 29 febbraio 2016.

Per gli enti e le aziende del Servizio sanitario nazionale di tutte le regioni rimangono fermi gli obblighi ad assumere con procedure di mobilità il personale della CRI di cui all’art. 6, comma 7, del D. Lgs. 178/2012.

Per tutte le informazioni si rinvia alla nota dell’Ufficio per l’organizzazione ed il lavoro pubblico n. 37870 in data 18/07/2016.

Link al documento: http://www.funzionepubblica.gov.it/articolo/dipartimento/19-07-2016/assunzioni-e-mobilita-delle-regioni-e-degli-enti-locali