REGIONI, ENTI LOCALI E SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE POSSONO SCEGLIERE IL NUCLEO DI VALUTAZIONE – LINEE GUIDA DIPARTIMENTO FUNZIONE PUBBLICA

Ogni amministrazione pubblica, singolarmente o in forma associata, è tenuta a dotarsi di un Organismo
Indipendente di Valutazione della performance (O.I.V.), ai sensi dell’art. 14 del d.lgs. n. 150 del 2009.
Le regioni, anche per quanto concerne i propri enti e le amministrazioni del servizio sanitario nazionale e gli enti locali sono tenuti, ai sensi del successivo art. 16, ad adeguare i propri ordinamenti ai principi contenuti negli articoli 3, 4, 5, comma 2, 7, 9 e 15, comma 1, del d.lgs. n. 150 del 2009, ma non sono necessariamente obbligati ad istituire l’O.I.V.

Link al documento: http://www.funzionepubblica.gov.it/media/1248981/descrizione%20procedimento%20oiv.pdf

TRASMISSIONE DOCUMENTI CICLO DELLA PERFORMANCE – CIVIT

Let-s-party-le-migliori-App-per-fare-una-festa

La Commissione nella seduta del 28/05/2013 ha precisato che gli Enti territoriali (Regioni e Enti strumentali, Province, Comuni, Unioni di Comuni e altri Enti locali) e relativi OIV o Nuclei non sono tenuti a trasmettere alla CiVIT i documenti elaborati nell’ambito del ciclo di gestione della performance (Sistemi, Piani, Standard, Relazioni e documenti equivalenti). L’attività di verifica a campione prevista dall’art. 13, comma 6, lettera c) del D.Lgs. n. 150/2009 verrà svolta a partire dai documenti pubblicati dalle singole amministrazioni nelle apposite sezioni previste presso i siti istituzionali.
Sono invece tenuti alla trasmissione alla CiVIT dei documenti relativi al ciclo di gestione della performance soltanto le Amministrazioni centrali, gli Enti pubblici non economici nazionali e le Università (e relativi OIV o Nuclei). Per le Camere di Commercio si fa riferimento a quanto previsto dalle intese con Unioncamere.