GLI INCENTIVI PER IL RECUPERO EVASIONE DEI TRIBUTI POSSONO ESSERE PREVISTI ANCHE SE I BILANCI VENGONO APPROVATI NEI TERMINI PROROGATI PER LEGGE – CORTE DEI CONTI AUTONOMIE DELIBERA N. 19/2021

GLI INCENTIVI PER IL RECUPERO EVASIONE DEI TRIBUTI POSSONO ESSERE PREVISTI ANCHE SE I BILANCI VENGONO APPROVATI NEI TERMINI PROROGATI PER LEGGE - CORTE DEI CONTI AUTONOMIE DELIBERA N. 19/2021

La Sezione delle autonomie della Corte dei conti, pronunciandosi sulla questione di massima posta dalla Sezione regionale di controllo per la Liguria con la deliberazione n. 78/2021/QMIG, riguardante la possibilità di erogare il compenso incentivante ex articolo 1, comma 1091, della legge n. 145 del 2018, anche i termini di approvazione del bilancio sono prorogati, ha affermato che – a fronte di una giurisprudenza uniforme delle Sezioni regionali che considera quale condizione di applicabilità dell’art. 1, comma 1091, della legge n. 145/2018, il termine del 31 dicembre previsto nel primo periodo dell’art. 151, comma 1, del Tuel – la locuzione “entro i termini stabilità dal testo unico di cui al d.lgs. 18 agosto 2000, n. 267” contenuto nell’art. 1, co. 1091, della legge n. 145/2018,

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SEZAUT/19/2021/QMIG