CRITERI GUIDA PER LA PIANIFICAZIONE GESTIONALE DEI PROGRAMMI E DEGLI OBIETTIVI

Fissare dei criteri guida per l’individuazione degli obiettivi è di estrema importanza per il processo valutativo.

Detti criteri infatti devono aiutare il valutatore nella fase di individuazione degli obiettivi.

Per ridurre la possibilità di errore è opportuno attenersi ad alcune regole che consentono di scartare alcuni “falsi” obiettivi e ricordare, in particolare; che

– gli obiettivi non sono finalità. Non possono quindi essere presentati come obiettivi principi e orientamenti generali della gestione (ad es. migliorare l’efficienza e la qualità del servizio);

– gli obiettivi non sono mansioni. Non possono essere presentati come obiettivi le descrizioni delle attività che il valutato svolge in quanto ricopre una determinata posizione organizzativa (ad es. rilascio pareri):

– gli obiettivi non sono ipotesi di lavoro. Cioè piani o progetti di cui non si sa quando e come verranno attivati.

– gli obiettivi non sono solo riferiti ad eventi eccezionali, cioè a programmi che esulano dalla normale attività.

Alcuni suggerimenti in positivo per la definizione degli obiettivi possono essere così sintetizzati:

– gli obiettivi sono risultati attesi da programmi o attività di gestione, i risultati attesi devono essere espressi attraverso uno o più indicatore di verifica quali-quantitativa e /o temporale;

– gli obiettivi devono essere definiti in modo chiaro e sintetico

– gli obiettivi devono essere opportunamente selezionati e quindi poco numerosi;

– gli obiettivi devono essere tali da rappresentare gli aspetti più significativi della prestazione;

– gli obiettivi devono essere concordati ad inizio periodo.

Il linea di massima il sistema di valutazione può definire per grandi linee le tipologie entro cui far rientrare gli obiettivi, ad esempio:

– obiettivi di quantità e di qualità della prestazione o del servizio;

– obiettivi di recupero di efficienza;

– obiettivi di interazione interna;

– obiettivi di realizzazione di programmi;

– obiettivi di introduzione di innovazioni.

Infine se si decide di collegare gli obiettivi a valutazioni da effettuare in corso di anno, al fine di procedere a liquidazioni in più soluzioni, occorre che questi contengano degli indicatori di percorso, e quindi non solo finali, su cui basare le necessaria verifica e certificazione a consuntivo dei risultati totali o parziali conseguiti.

La determinazione chiara degli obiettivi e la loro rappresentazione anticipata in termini di indicatori di risultato agevola, tra l’altro, la gestione e favorisce il progetto di verifica dei risultati ottenuti.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...