DIRITTI DI ROGITO CALCOLATI SU TUTTO LO STIPENDIO ANCHE SE UN SOLO ENTE CONVENZIONATO NON HA LA DIRIGENZA – DELIBERA CORTE DE CONTI LOMBARDIA N. 171/2015

INDIAN WELLS, March 18, 2013  Rafael Nadal of Spain reacts after winning the men's singles final against Juan Martin del Potro of Argentina at the BNP Paribas Open on March 17, 2013 in Indian Wells, California, the United States. Rafael Nadal won 2-1 to claim the champion. (Credit Image: © Yang Lei (C)/Xinhua/ZUMAPRESS.com)

Comune convenzionato per gestione servizio segreteria comunale con altro Comune capoconvenzione. Titolare servizio segreteria comunale convenzione è segretario fascia “A”. Capoconvenzione dotato di dirigenti, Comune istante sprovvisto con relative funzioni svolte da titolari posizione organizzativa. Comune istante formula 2 quesiti ai sensi delle recenti disposizioni di rimodulazione della compartecipazione ai diritti di rogito dei segretari comunali e provinciali. L’avviso della Sezione è nel senso che: i. il segretario comunale titolare del servizio di segretaria in convenzione ha diritto alla quota prevista di diritti di segreteria per l’attività svolta quale ufficiale rogante presso il Comune convenzionato non provvisto di dipendenti con qualifica dirigenziale; ii. la misura del quinto dello stipendio, su cui parametrare il tetto massimo dei diritti di rogito erogabili, deve essere calcolata sul trattamento economico complessivamente fruito da parte del singolo segretario comunale.

Link: https://servizi.corteconti.it/bdcaccessibile/ricercaInternet/doDettaglio.do?id=1922-06/05/2015-SRCLOM