SI’ ALLA REVISIONE DEL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO 2016 PER L’ISTITUZIONE DELLA DIRIGENZA – CORTE DEI CONTI LOMBARDIA DELIBERA N. 211/2022

SI' ALLA REVISIONE DEL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO 2016 PER L'ISTITUZIONE DELLA DIRIGENZA - CORTE DEI CONTI LOMBARDIA DELIBERA N. 211/2022

La Sezione si pronuncia nel senso che in ipotesi di prima istituzione delle posizioni dirigenziali è possibile (ri)determinare l’ammontare complessivo delle risorse destinate annualmente al trattamento accessorio del personale, includendovi quelle relative al personale con qualifica dirigenziale, calcolate sulla base di valori di riferimento tratti da medie retributive relative ad altri enti.

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCLOM/211/2022/PAR

SI’ ALL’ESCLUSIONE DELL’INCREMENTO DEGLI INCASSI DELLE SANZIONI AL CODICE DELLA STRASA DAL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO, AL FINE DELL’INCENTIVAZIONE DEL PERSONALE – CORTE DEI CONTI VENETO DELIBERA N. 209/2022

SI' ALL'ESCLUSIONE DELL'INCREMENTO DEGLI INCASSI DELLE SANZIONI AL CODICE DELLA STRASA DAL LIMITE DEL SALARIO ACCESSORIO, AL FINE DELL'INCENTIVAZIONE DEL PERSONALE - CORTE DEI CONTI VENETO DELIBERA N. 209/2022

Comune di Spresiano (TV) – Parere reso ai sensi dell’art. 7, comma 8, della legge 5 giugno 2003 n. 131, in merito alle seguenti domande: 1) se sia possibile, in assenza di progetti di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e stradale dell’anno precedente, incrementare il Fondo risorse decentrate senza includerle nelle limitazioni di spesa previste dall’art . 23, comma 2, del D. Lgs. n. n. 75/2017 con l’attivazione di un progetto di potenziamento dei servizi di controllo nell’anno in corso e con la sola verifica contabile di aver ottenuto maggiori proventi riscossi nell’anno in corso rispetto all’anno precedente finanziati dai proventi contravvenzionali; 2) se nel caso di attivazione del progetto di potenziamento dei servizi di controllo finalizzati alla sicurezza urbana e stradale in corso d’anno.

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCVEN/209/2022/PAR

GLI INCENTIVI PER FUNZIONI TECNICHE NON POSSO ESSERE EROGATI SE NON SONO STATI RICOMPRESI NEL FONDO DEL SALARIO ACCESSORIO – CORTE DEI CONTI EMILIA ROMAGNA DELIBERA N. 182/2022

GLI INCENTIVI PER FUNZIONI TECNICHE NON POSSO ESSERE EROGATI SE NON SONO STATI RICOMPRESI NEL FONDO DEL SALARIO ACCESSORIO - CORTE DEI CONTI EMILIA ROMAGNA DELIBERA N. 182/2022

Delib. n. 182/2022/PAR – Il Comune di Rio Saliceto ha trasmesso una richiesta di parere ai sensi dell’art. 7, comma 8, della legge 5 giugno 2003 n. 131, volto a conoscere se gli incentivi per funzioni tecniche, previsti all’art. 113 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50, possono essere liquidati in assenza di previsione dei relativi importi all’interno del fondo per le risorse decentrate dell’anno di riferimento, per le annualità dal 2016 al 2020. La Sezione, in risposta al parere, ha chiarito che non può essere erogato l’incentivo per funzioni tecniche, di cui all’art. 113 del codice dei contratti pubblici, in favore di dipendenti degli enti locali, nel caso in cui tali funzioni siano state svolte prima del 1° gennaio 2018.

Link al documento: https://banchedati.corteconti.it/documentDetail/SRCERO/182/2022/PAR